Lightning Network

Lightning Network

Tecnologia che permette un numero esponenzialmente più elevato di scambi nella rete senza appesantire la blockchain, poiché questi scambi avvengono su un secondo “strato”, o “layer” offchain. I nodi aprono un canale fra di loro mediante una transazione onchain, dopodiché ogni futura transazione viene svolta su quel canale, salvata in locale sui singoli nodi e senza quindi la necessità di scrivere dati sulla blockchain, senza dunque appesantirla. Si pensa che questo permetterà alla rete Bitcoin di scalare a migliaia o milioni di transazioni al secondo senza dover aumentare eccessivamente il blocksize. In questo modo tutti i fullnode potranno continuare a sincronizzare l’intera blockchain, evitando un possibile accentramento nelle mani di poche entità che potrebbero voler controllare la rete. Un fullnode con Lightning Network ha dei requisiti hardware e una spesa senza dubbio maggiori di un attuale fullnode e deve rimanere sempre online, ma questo costo sarà presumibilmente sostenuto non dagli utenti comuni, ma da qualche hub che fungerà da intermediario. Per approfondire la tecnologia Lightning Network, si legga la sezione dedicata: http://www.albertodeluigi.com/index/bitcoin/lightning-network

« Back to Glossary Index

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Alessandro ha detto:

    Che ne pensi di questo https://www.youtube.com/watch?v=6V365_59-Lc e questo https://youtu.be/rYBOqW9SDmE ? A me sembrano informazioni corrette e – magari perché riduttive – mi confondono. Avrei bisogno di argomenti convincenti che ne discutano la pertinenza.

    • Alberto De Luigi ha detto:

      è vero che probabilmente LN sarà molto centralizzato, ma non comporta la necessità di fidarsi dell’ente terzo centrale che fa da intermediario. È una soluzione centralizzata in quanto ti rivolgerai quasi sempre allo stesso intermediario (stesso canale) ma è comunuqe trustless, cioè puoi chiudere il canale quando vuoi senza rischiare frodi. Non è come dare i propri soldi alla banca (in questo è un po’ misleading il video). Inoltre, a mio avviso non sarà tanto Blockstream, quanto altri operatori a beneficiarne, in particolare i grossi exchange che fanno anche da wallet, ad esempio Coinbase (se implementerà LN prima di altri..). La storia di Blockstream che vuole prendere il controllo di Bitcoin o che lo vuole distruggere perché finanziata da Axa, Bilderberg etc. è un po’ un plot twist di chi cerca ovunque il complotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *