Smart Contract

Smart Contract

Su Bitcoin gli smart contract sono creati facendo transazioni particolari. Una transazione multisignature si potrebbe già considerare uno smart contract per cui è possibile muovere dei fondi solo con n. firme su m richieste. In questo caso il contratto è molto semplice, perché comporta solo la possibilità di muovere dei fondi se ci sono n firmatari, ma si possono creare contratti molto più complessi. Ad esempio usando il parametro nlocktime è possibile bloccare i fondi in un output fino a che il blocco numero x viene minato, mentre il parametro nsequence può essere usato per bloccare i fondi fino al blocco x dopo che è stato minato il blocco y. Oppure, i fondi possono essere sbloccati solo se oltre alle firme viene rilevato un “segreto”, ovvero un particolare codice, il quale magari è ottenibile solo se è stato speso un altro output in una transazione per la quale servivano n firme di m. Combinando a piacimento tutti questi parametri è possibile creare contratti molto complessi. La parte “onchain” di lightning network funziona sfruttando canali fra utenti, creati proprio mediante transazioni con questo tipo di logiche.

« Back to Glossary Index

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *