51% attack

51% attack

Attacco al network Bitcoin per cui un miner disonesto spende potenza di calcolo per creare un fork della catena Bitcoin momentaneamente riconosciuto come la blockchain valida dai nodi/wallet bitcoin. Nei blocchi di questo fork il miner valida alcune transazioni già spese, o ne invalida altre, tentando di “frodare” altri utenti: ad esempio un merchant che vendesse la propria merce in cambio di bitcoin spesi due volte. Quando la catena onesta si dimostra la più lunga, la catena del miner disonesto viene “dimenticata” dai client bitcoin che effettuano reorg, e le sue transazioni annullate; tuttavia, il merchant avrà ceduto già la propria merce, venendo effettivamente frodato. Un attacco di questo tipo non si è mai verificato su Bitcoin. Il costo e la probabilità di fallimento di tale attacco è largamente maggiore di un possibile guadagno che ne derivi, perciò è alquanto improbabile che si verifichi.

« Back to Glossary Index

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *